Google+

sabato 7 febbraio 2015

Nuova postazione di lavoro: suggerimenti anti-rumore

Anno nuovo, vita nuova!
Come alcuni di voi sapranno a fine dicembre ho traslocato e, tra uno scatolone e l'altro, sto organizzando la mia nuova postazione di lavoro.
Ora vivo in un condominio degli anni '70 abitato prevalentemente da coppie di anziani e che ha muri e pavimenti sottili, devo quindi adottare tutta una serie di accorgimenti per limitare il rumore ed evitare quindi di disturbare i vicini.

E' bene prima di tutto capire cos'è e come si propaga il suono.
Il suono è un'onda meccanica e si propaga quindi per vibrazione di un mezzo. Il punto in cui ha origine questa vibrazione si chiama sorgente e da qui il suono si propaga in tutte le direzioni. Ogni corpo, che sia solido, liquido o gassoso, è un mezzo valido per la propagazione del suono. La velocità di propagazione di un suono dipende dalla temperatura e pressione del mezzo attraverso il quale si propaga e dalle sue elasticità e densità: è direttamente proporzionale all'elasticità ed inversamente proporzionale alla densità.
Il fonoassorbimento è la capacità di un mezzo di assorbire l'energia di un'onda sonora, convertendola in calore.

Il rumore causato dal martello sul tassello (sorgente) si propaga quindi non solo nell'aria, anche anche nel tavolo, nei muri e nel pavimento.
La mia stanza da lavoro è interna alla casa, quindi confina solo con i vicini sopra e sotto. Una serie di scaffali pieni attutisce di molto il rumore alle pareti, ma il vero problema è il rumore che si trasmette tramite il pavimento.
Come fare per limitare la cosa?
Ho chiesto consiglio al mio amico Vincenzo (questo il blog della sua compagna e mia amica Vittoria) ed ho fatto una serie di ricerche.

Occorre fare in modo che il suono si propaghi il meno possibile e nel mio caso ho adottato queste soluzioni.

Il tavolo che utilizzo è in tamburato, quindi l'interno ha delle cavità che si trasformano in casse di risonanza, amplificando il suono. Ovviamente non va bene e la soluzione è riempire l'interno del piano con della schiuma di poliuretano.
Ho acquistato queste bombolone a 3,50€ l'una. Per il mio tavolo (60x100cm) in tutto ne sono servite due.

Tutorial antirumore by Tre8bre
Schiuma di poliuretano termoacustica
La schiuma di poliuretano, oltre ad aumentare la resistenza del tavolo, è un buon materiale fonoassorbente. Quella che ho acquistato infatti assorbe ben 69dB!

Tutorial antirumore by Tre8bre
Trapano con punta per legno

Con un trapano e una punta per legno ho quindi praticato dei fori lungo 3 lati del piano e inserendo tutta la cannuccia dentro i fori, ho spruzzato la schiuma.
Stesso discorso per la cassettiera su cui poggia un lato del piano e per le due gambe metalliche dall'altro lato.
Le gambe metalliche, essendo vuote, amplificano anche loro il suono e vanno quindi riempite.
Il tappo inferiore è rimovibile, quindi spruzzarci dentro la schiuma è stato davvero semplice.

Dai fori nel tavolo e nella cassettiera è uscito l'eccesso della schiuma e si è fatto quindi un gran macello. Previdente avevo coperto per bene il pavimento e mentre spruzzavo la schiuma avevo i guanti e le braccia protette da vecchi indumenti. Alla fine c'era schiuma ovunque!
Una volta che la schiuma si è essiccata per bene, con un cutter ho tagliato via tutti gli eccessi di schiuma.

Un'altra cosa importante è stato il mettere dei feltrini belli spessi sotto ai piedi del tavolo e sotto alla cassettiera. Assorbiranno parte del suono trasportato verso il basso.
Li ho messi anche sul lato del tavolo che poggia sulla parete.

In casa non si nota una grande differenza, ma la vera differenza la noteranno i vicini.

Tutorial antirumore by Tre8bre
La mia postazione da lavoro prende forma
Sulla parete in fronte al tavolo appenderò due dei pannelli dogati che avevo in negozio, per poterci appendere strumenti, martelli, ecc.
Anche loro mi aiuteranno molto, sia nel contenere il rumore che nel contenere il disordine!

Spero che questa mia esperienza vi possa essere di aiuto.

A presto!
Luca

2 commenti:

elena magnoni ha detto...

Eccoti, grazie mille di essere passato dal blog e di esserti iscritto

Tre8bre ha detto...

Ciao Elena ^_^
Di nulla!
Grazie a te :-)