Post

Rinforzo muscolare

Immagine
Ne ho accennato tante volte: il rinforzo muscolare. Ormai per me è un appuntamento fisso: un'ora ogni settimana, a volte due. E' davvero incredibile il risultato che ho ottenuto. Con una muscolatura più tonica è più facile gestire l'instabilità articolare; le sublussazioni diminuiscono di numero ed è più semplice, per me, ridurle subito.

Mi sono affidato ad un personal trainer, a cui ho spiegato per bene la mia situazione e ciò di cui avevo bisogno. C'è voluto un annetto per vedere risultati importanti. Inizialmente erano "solo" esercizi di risveglio muscolare, per riabituare la muscolatura a lavorare e per capire i movimenti e gli esercizi che potevo fare. Con il tempo abbiamo aggiunto nuovi esercizi, quasi sempre a corpo libero o utilizzando un macchinario che si chiama Gravity Training System che permette di calibrare molto bene la difficoltà di un esercizio.

Successivamente abbiamo aggiunto esercizi con un po' più di carico, sbagliando e causando ins…

Il mio progetto 2020

Immagine
Ho deciso di partecipare al concorso Endu Dream2 con il mio progetto sportivo per il 2020: il mio primo viaggio in bici. Vincerà solo il progetto con più voti (è necessario registrarsi al portale). In palio ci sono supporto organizzativo e un buono spesa da 1000€ valido nei punti vendita Sportler.
Comunque andrà, qui racconterò tutte le fasi di preparazione e durante il viaggio terrò un diario quotidiano per raccontare la mia esperienza. Come già sapete sono tornato in sella a marzo 2019, dopo 10 anni, e sono riuscito a fare due Bike Night. 

Ho una sindrome di Ehlers-Danlos di tipo classico che, nel mio caso, si traduce in sublussazioni quotidiane a molte articolazioni, dolore cronico, instabilità cervicale, problemi alla pelle e gastrici. Non avrei mai pensato di riuscire a raggiungere questi traguardi e sto imparando sulla mia pelle quanto lo sport possa essere utile per contrastare molti dei problemi causati dalla Sindrome. Sto cercando di comunicare alle altre persone con la sind…

Primo giro del 2020

Immagine
Questa mattina sono uscito alle 10:30 per fare un giretto sull'argine. Ho voluto iniziare l'anno nuovo con una bella pedalata. "Vado a Francolino e torno" una ventina di km ed inauguro l'anno nuovo.

Parto, prendo via Padova, arrivo sull'argine destra Po. Incrocio diversi altri ciclisti che molto cordialmente salutano. Si sta proprio bene! Arrivo a Francolino molto in fretta e si sta così bene... E' presto e decido di allungare un po' il giro, tanto Chiara dorme...
Non ho freddo, le articolazioni sono ok, il paesaggio è bello e rilassante. Tra me e me peso che sarebbe bello avere il tempo di arrivare a Polesella e tornare indietro sull'argine sinistra Po. Controllo con Google Maps per verificare a che distanza sono: sono molto più in là di quanto pensassi! In 20 minuti sono a Polesella.

Mi fermo giusto 5 minuti e riparto sull'argine sinistra Po. Questo nuovo anno lo sto inaugurando proprio bene! Decido che quest'anno voglio fare sul serio:…

Saper dire NO

L'inverno sta arrivando

Immagine
Ogni anno, andando verso l'inverno vado incontro ad un acutizzarsi dei sintomi. Il freddo e l'umidità non sono il massimo per chi ha problemi articolari. Me ne sto accorgendo anche nelle mie uscite serali; sono più affaticato, più lento. Ma è la mia normalità.

Però quest'anno ho scoperto che pedalando dimentico i dolori, sono felice e anche la stanchezza acquista un senso. Sono stanco perchè pedalo. Sembrerà una cavolata, ma sentirsi stanchi per un motivo e  non a prescindere, per me significa molto. Anche i dolori migliorano molto o spariscono per qualche ora. E' davvero una bella scoperta!
Però non vedo l'ora che torni la primavera!
Di recente ho creato un account su Strava, un social network per il tracciamento GPS dell'attività fisica per ciclismo, corsa e nuoto. Mi sarà molto utile per tenere traccia delle mie attività in bici e per poter valutare i miei progressi.

Il link al mio profilo su Strava è QUESTO.
Nel frattempo, continuerò con le mie uscite in b…

Bike Night Verona Lago 2019

Immagine
Sabato 21 settembre arriva finalmente il giorno della Bike Night Verona Lago, organizzata da Witoor. Mi sono allenato in pianura e sui colli e sono molto emozionato. Spero di farcela ma prendo anche in considerazione l'idea di fallire. Condividerò questa esperienza di nuovo con il mio amico Marco e devo ammettere che questo mi da una dose di sicurezza in più.
Arriviamo a Verona accompagnati in auto, ci prepariamo e ci rilassiamo. Sono venuti a vedermi partire mio fratello, mia sorella con la loro mamma e ciò mi da un'altra carica in più. Scattata la mezzanotte, si parte!

Dopo un prima salita al 10% che riesco ad affrontare molto bene, all'1:40 arriviamo al primo ristoro, a Rivoli Veronese. L'aria è molto fresca e spero di essermi coperto a sufficienza. Io soffro molto il freddo perchè faccio fatica a mantenere costante la temperatura corporea.

Facciamo una pausa; io mangio una barretta e bevo un bicchiere di the caldo. Dopo circa 10 minuti ripartiamo. Passiamo per Bel…

Altro giro sui Colli Euganei: salite, salite, salite!

Immagine
In queste due settimane mi sto allenando per la Bike Night Verona Lago, ma dovendo affrontare delle salite cosa c'è di meglio di un bel giro sui Colli Euganei?
Come sempre Marco fa strada e dopo qualche chilometro in piano per scaldare le gambe, facciamo la prima salita, che riesco ad affrontare bene senza dovermi fermare e senza eccedere con i battiti.

Ora comincia l'allenamento vero e proprio, affrontando una salita al 10%. E' la mia prima volta ma sono tranquillo: regolo il cambio e si comincia. I battiti salgono in fretta ma restano entro il limite, le ginocchia e le anche sono a posto, le spalle pure. Ho il fiatone. Sto salendo! Intanto Marco mi da qualche consiglio e mi incita. La mia velocità è di 8km/h. Arrivo in cima ed il panorama merita la fatica fatta.
Approfitto della sosta per riposare qualche minuto e godere del panorama.

Ripartiamo e proseguiamo il giro. Faremo altre due salite una al 16% ed un'altra al 10%. Un paio di volte mi devo fermare per far ral…

Una nuova sfida! Forse sono matto...

Forse sono ammattito, forse ci ho preso troppo gusto... Voglio alzare un po' l'asticella.

Ho deciso di affrontare una sfida ancora più impegnativa: la Bike Night Verona Lago, sempre organizzata da Witoor.
100km di notte, nella valle dell'Adige, da piazza San Zeno a Verona fino a Riva del Garda. Questa volta però, oltre ai chilometri avrò da superare una difficoltà in più: le salite.
Perchè mentre la Ferrara Bike Night è praticamente in discesa, questa ha un dislivello di 950m!



Sono molto emozionato ed anche un po' agitato, ma non voglio preoccuparmi troppo. Ora devo solo allenarmi!
Se dovessi fallire ci avrò provato, ma se dovessi farcela....

Che io sappia sarei il primo con la mia sindrome a fare una cosa del genere. Chissà...


Visualizza questo post su Instagram
Quest'anno ho potuto ricominciare ad andare in bici ed ho fatto la mia prima bike night, che era anche la prima dell'anno. Perché non fare anche l'ultima dell'anno? 😄 Ebbene, salvo imprevisti, …

Ultima pedalata in ferie

In questo ultimo periodo il ginocchio sinistro mi da qualche problema: scrocchia, fa male, a volte cede... E' già capitato in passato, ma ultimamente sta durando troppo per i miei gusti. Ho notato però che con i miei soliti giretti in bici che sto facendo la sera dopo il lavoro, il movimento non da fastidio, anzi aiuta il ginocchio a sfiammarsi. 
Oggi, che è l'ultimo giorno di ferie, Marco ed io ci concediamo un bel giretto. Come al solito ci troviamo a Francolino e lì prendiamo l'argine destra Po in direzione Ro Ferrarese.
Tra una chiacchiera e l'altra, si pedala bene ed il ginocchio fa il bravo. Presto arriviamo a Ro e ci fermiamo al ristorante VenTo di Supa che è situato sulla sponda del Po, sotto al ponte tra Ro e Polesella.
Facciamo quindi una sosta ed una bella merenda, perchè giustamente occorre reintegrare 😂
Riprendiamo quindi l'argine destra Po per tornare indietro ed una volta arrivati a Francolino ci salutiamo.
In totale oggi ho pedalato per poco più d…

Un tocco di colore in casa

Immagine
Arrivate le vacanze, Chiara ed io decidiamo finalmente di pitturare casa. Essendo io figlio di imbianchino mi so arrangiare per bene. Dovrò solo stare attento a non farmi male... Sto continuando con regolarità il rinforzo muscolare e quindi mi sento abbastanza tranquillo.
Non vedevo l'ora di ridipingere casa, per avere un senso di ordine, di "finito". Decidiamo di dare un leggero tocco di colore facendo una parete grigia in salotto. Sono molto soddisfatto del risultato.

Tutto il tempo ho fatto attenzione alle spalle e alle anche, per evitare di sublussarmi o peggio. Alla fine mi sono sublussato il mignolo della mano destra... che nervi! Niente di grave; l'ho sistemato in un attimo. Però ormai l'articolazione è indebolita e temo mi darà problemi in futuro. Speriamo in bene.

Visualizza questo post su Instagram
Avere l'Ehlers-Danlos è sempre una giostra 😅 Pitturi casa stando attento a non farti male alle spalle e poi ti sublussi il mignolo della mano destra 🙈 …